I viaggi del Pettirosso

Oggi il Pettirosso si è ritrovato nell’affascinante Messico, terra ricca di tradizioni, colori e paesaggi straordinari che ammalia con i suoi imponenti e misteriosi reperti archeologici e con la sua natura selvaggia.

Non spaventatevi, cari lettori! Questo resta sempre il blog del pomodoro rosso e la scelta di questa meta non è per niente casuale. Il Messico, infatti, è una delle terre d’origine del nostro squisito amico. Qui nasce il pomodoro e da qui i golosi europei lo hanno importato. Inutile dire che, appena arrivato, è diventato subito il re delle cucine del Vecchio Continente. Gli stessi Aztechi avevano tra i loro piatti forti proprio la salsa di pomodoro, delizia che è stata tramandata nei secoli e che ancora oggi tinge di rosso moltissime ricette della tradizione messicana. Avete mai sentito parlare delle Enchiladas? Date un’occhiata alle foto in rete: noi pomodorodipendenti sappiamo benissimo che è impossibile resistere 😛

Ma il Messico non è solo ottimo cibo, è soprattutto una continua meraviglia per gli occhi. La maestosità delle piramidi a gradoni è indescrivibile e l’atmosfera dei siti archeologici lascia senza parole, proiettandoci in un passato quasi sconosciuto e ricco di misteri. Un magnetismo che solo pochi luoghi riescono a esercitare.

Partite ed esplorate, colleghi buongustai! Girate tutta la bellissima penisola dello Yucatan e fate un tour nelle grandi e turbinose città, un vero mix di usi e costumi. Ci vuole un po’ di tempo per visitare questa variegata nazione: caratteristiche strade e vivaci vicoletti, scenari mozzafiato, siti precolombiani e mare stupendo…

Una curiosità: i messicani sono dei tuffatori formidabili. La Quebrada, uno strapiombo altissimo situato vicino ad Acapulco, è luogo di tuffi spettacolarissimi. Di giorno e di notte giovani spericolati si lanciano da circa 40 metri, sfidando il mare ostile. Anche il vostro amico Pettirosso sta pensando di tuffarsi! Ebbene si, avete capito bene! Ma non preoccupatevi: le sue robuste alette rosse possono volare ovunque senza pericolo.

Quale sarà la prossima meta? Hasta la vista.

piccolinopetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...