I viaggi del Pettirosso… in Spagna

Hi guys! Il vostro Pettirosso parla ancora un po’ in inglese ma, come anticipato, ha lasciato gli USA ed è tornato nel Vecchio Continente. Le sue alette stanche si son fermate in Spagna, dove il sole è già caldo e le serate sono più animate che mai… Non c’è modo migliore per riprendersi da un lungo volo 😛

Ritempratevi con una tipica paella e un buon drink tra le Ramblas barcellonesi. Senza fare le ore piccole (sarà davvero difficile!), inoltratevi tra la folla multietnica e godetevi la festa a cielo aperto: musica, artisti di strada, cibo e divertimento sono ovunque, così come il design e le iniziative culturali. Guai a perdersi le bellezze architettoniche della città come il Parco Güell, Il Palazzo Güell e la Sagrada Familia, gli incredibili progetti di Gaudí che hanno dato un volto nuovo a Barcellona, caratterizzandola in maniera forte e decisa. Il Pettirosso è impazzito di entusiasmo di fronte a queste strutture da capogiro ed è subito corso a dare un’occhiata anche a Casa Batlló, Casa Milà (meglio conosciuta come La Pedrera) e Casa Vicens.  

Ma la Spagna non è solo Barcellona e ci sono altre affascinanti città in cui girovagare.  Per gli amanti del pomodoro rosso è d’obbligo una sosta a Valencia, la patria della Tomatina. Il nome non vi dirà nulla, forse, ma di sicuro avrete visto più volte le immagini della “guerra” tra lanciatori di pomodori che, l’ultimo mercoledì di Agosto, fa arrossire strade e piazze. Un po’ folle, verrebbe da dire, ma le tradizioni locali non si discutono mai! Di Valencia apprezzerete di sicuro il mix di culture e tradizioni, le architetture e l’urbanistica variegata e a cavallo tra modernità e passato; vi sentirete immersi nel Mediterraneo, è il caso di dirlo!

Prima del relax vero e proprio e della playa h24, il Pettirosso è passato anche da Madrid: il Museo del Prado, meraviglia per gli occhi e per il cuore, la Plaza Mayor, la Gran Via… quanta bellezza e quanta vivacità! La Spagna è davvero una terra ricca e varia, piena di passione, di rosso (il nostro colore) e di vita.

E le spiagge? Ora il vostro alato amico trascorrerà qualche giorno ad abbronzarsi e a scattare qualche foto ai paesaggi da cartolina delle coste iberiche e, chissà, magari un giorno ve ne parlerà 😛
piccolinopetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...